Associates

 

Associate members :

60441_TE_Banner_Vorab_130x50.jpg

Associates

Associates

Associates

Associates

FENA – Condizioni generali di vendita europee PDF Print E-mail

 

Articolo 1 – definizione

  1. Ai fini delle presenti condizioni per acquirente si intende tra l'altro l'arredatore di interni, il dettagliante di tessuti di arredo, il dettagliante di mobili, di cucine, di sale da bagno, il fabbricante di mobili, il tappezziere di case e di mobili, il tappezziere, il dettagliante di articoli di illuminazione, il gestore di magazzino specializzato in effetti letterecci, di un azienda di pavimenti o di una impresa specializzata nella creazione di interni.
  2. Ai fini delle presenti condizioni per venditore si intende propriamente ogni persona fisica o morale fornitore di cose e/o servizi ad un acquirente.

 

Articolo 2 - Applicabilità

Le presenti condizioni di acquisto generali sono sempre di applicazione ai contratti di compravendita di cose e/o servizi conclusi fra l'acquirente ed il venditore.
All'accettazione dell'ordine dell'acquirente il venditore riconosce l'applicabilità delle presenti condizioni generali di acquisto, salvo condizioni contrarie e/o in deroga alle stesse.

 

Articolo 3  - la comunicazione di dati del venditore

  1. Il venditore si impegna a fornire informazioni del prodotto dettagliate e precise all'acquirente. In conformità con le leggi europee e nazionali, il venditore fornirà all’acquirente anche tutte le informazioni necessarie all’acquirente per rispettare i propri obblighi legali.
  2. Nel caso dell'esistenza di un sistema informativo del prodotto circa un determinato gruppo di prodotti, il venditore si impegna a fornire informazioni del prodotto compatibilmente a tale sistema.
    Come minimo, il venditore si impegna a fornire le informazioni del prodotto circa i gruppi di prodotti sulla base del modello allegato (redatto a cura di….) alle presenti condizioni. Il venditore si impegna a fornire le informazioni del prodotto non appena un prodotto viene messo in produzione.
  3. Variazioni che interessano la collezione vengono segnalate al più presto possibile, ma almeno due mesi in anticipo. Eventuali danni derivanti da una segnalazione tardiva sono a carico del venditore.
  4. Il venditore si impegna a mettere a disposizione le foto ed il materiale di campionatura rappresentativo dei prodotti.
  5. Il venditore si impegna a fornire informazioni di manutenzione del prodotto all'acquirente.
  6. Il venditore è disposto ad usare Electronic Data Interchange (EDI), che fa capo all'ufficiale CSA-PRICAT per l'evasione e la conferma degli ordini, le informazioni relative al termine di consegna, la data di consegna, la fatturazione, le informazioni sui listini dei prezzi, le informazioni sui prodotti, ecc.
  7. Alla conferma, gli ordini devono indicare ogni dato relativo al quantitativo, al prezzo unitario, alle condizioni di pagamento, al termine di consegna, all'indirizzo di consegna della merce ordinata, al pari delle specifiche qualitative e del prodotto, e se del caso, l'istruzione di montaggio nella lingua Italiana.

 

Articolo 4 – variazione dei prezzi

  1. Il prezzo pattuito, come dichiarato nella conferma dell'ordine ha una durata di validità di un anno dalla prima consegna. Di concerto, e se vi è una ragione valida, i prezzi possono essere rivisti.
  2. Eventuali variazioni nei prezzi vanno segnalate almeno tre mesi in anticipo. La comunicazione va fatta accompagnata da un listino dei prezzi, contenente le variazioni dei prezzi e della data di entrata in vigore.

 

Articolo 5 – qualità e natura della consegna

  1. Il venditore assicura:
    1. che la consegna è completa;
    2. che gli articoli vengono accompagnati da una bolla di consegna, completa dei dati dell'ordine ovvero della conferma dell'ordine, eccettuato il prezzo. Inoltre il venditore assicura che gli articoli vengono accompagnati da un documento di consegna che contiene almeno i riferimenti ed il numero di imballaggi della consegna. L'imballaggio di ogni articolo menziona almeno il numero d'ordine e la descrizione dell'articolo. Il testo è redatto nella lingua dell'acquirente. Questo articolo è anche di applicazione per gli ordini di servizio;
    3. che la consegna risponde appieno ai requisiti di ordine, specifiche, schizzi e/o altri documenti fatti giungere dall'acquirente, dell'acquirente;
    4. che la consegna risponde almeno alle disposizioni legali vigenti nel paese dell'acquirente ed alle prescrizioni delle autorità;
    5. che gli articoli sono di buona qualità e liberi di errori di progettazione, di esecuzione e/o di materiale;.
  2. Se al momento della consegna o entro due mesi (*), il prodotto non soddisfa ai requisiti formulati nel paragrafo 1 del presente articolo, l'acquirente ha il diritto di restituirlo per conto e rischio del venditore, fermo restando il disposto dell'Articolo 10.

 

Articolo 6 – ispezioni e controlli intermediari

  1. L'acquirente si riserva sempre il diritto di (far) procedere ad ispezioni intermediare delle merci, anche connesse ne/o delle attività o di (farle) approvare. Il venditore dal canto suo si impegna ad assecondarlo entro limiti ragionevoli.
  2. Nel caso di mancata approvazione, il venditore ne dovrà essere immediatamente informato, con l'indicazione delle motivazioni. Il venditore si impegna allora a sostituire o migliorare il prodotto non approvato dall'acquirente entro il termine fissato dall'acquirente, senza addebito di spese per l'acquirente.
  3. Un'ispezione o approvazione intermediaria cosi' come la sua assenza, non comporta accettazione.
  4. Il caso di non approvazione del prodotto sospende l'obbligazione di pagamento dell'acquirente.

 

Articolo 7 – approvazione finale

Se la consegna viene assoggettata ad una accettazione o approvazione finale, saranno di applicazione le disposizioni contenute nell'Art. 6.

 

Articolo 8 – imballaggio e spedizione

  1. Salvo patto contrario, le consegne si intendono franco a domicilio.
  2. Nella fornitura è compresa altresi' l'operazione di scarico. Il venditore si impegna a fornire le dovute consegne al vettore.
  3. La consegna avviene all'indirizzo definito dall'acquirente quale indirizzo di consegna.
  4. L'imballo da parte del venditore dovrà essere fatto in modo che raggiunga il luogo di destinazione in buono stato. Se malgrado tutto, si dovessero produrre avarie durante il trasporto, la responsabilità ricade sul venditore.
  5. Eventuali esigenze dell'acquirente saranno scrupolosamente osservate dal venditore, a patto siano state formulate a tempo.
    Il venditore si impegna altresi' ad osservare le disposizioni legali ed ufficiali in materia di imballaggio e trasporto.
  6. Ogni spedizione non conforme a quanto stabilito nelle disposizioni dei paragrafi precedenti puo' essere rifiutata dall'acquirente.
  7. Consegne parziali non vengono accettate, salvo espressa autorizzazione dell'acquirente. Il nominativo della persona che ne dà esplicito benestare viene menzionato sulla bolla di consegna.
  8. Avaria di trasposto e/o altri danni alle cose fornite vanno segnalate dall'acquirente entro quindici giorni dall'individuazione o scoperta al venditore.

 

Articolo 9 – termine di consegna

  1. Il venditore riconosce che il rispetto dei termini dell'accordo costituisce per lo stesso un "estremo" dell'obbligazione.
  2. I termini menzionati nella conferma dell'ordine sono termini imperativi, salvo se al massimo due settimane dal piazzamento dell'ordine il venditore comunica per iscritto all'acquirente una nuova data di consegna, che pero' non sarà prorogabile di oltre quattro settimane dalla data di consegna iniziale. Questa nuova data fungerà allora da data imperativa. Se entro due settimane dal piazzamento dell'ordine, l'acquirente non riceve una conferma di ordine, la data di consegna sarà quella fissata dall'acquirente.
  3. La data esatta di consegna sarà fornita come minimo una settimana in anticipo.
  4. Alla scadenza dei termini cosi' come intesi dal paragrafo 2 del presente articolo, il venditore, ha il diritto di detrarre il 10% dall'importo di fattura, con un minimo di 50 € dal momento in cui la consegna avrebbe dovuto aver luogo o di dedurre il danno realmente subito per ogni settimana di superamento della data di scadenza.
    Fermo restando il diritto dell'acquirente a risolvere tutto o, in funzione della parte che non è stata consegnata, parte del contratto, a propria discrezione, senza costituzione in mora e senza decisione giudiziale.
  5. Gli ordini da evadere entro un termine di consegna o ad una data specifica possono essere spostati solo su espressa autorizzazione dell'acquirente. Il caso di aumento generale dei prezzi costituisce deroga al presente alinea. Nel caso di un aumento generale dei prezzi, il venditore si dovrà mettere in contatto con l'acquirente per chiedergli se desidera mantenere ferma la sua domanda.
  6. Se l'acquirente deve una compensazione per consegna tardiva ai suoi clienti, l'indennità sarà addebitata completamente al venditore.
    L'acquirente potrà mettere in conto l'entità del danno nelle fatture del venditore, mediante conguaglio.

 

Articolo 10 – garanzia della riparazione dei difetti

  1. Il venditore assicura che la cosa è dotata di tutte le caratteristiche che l'acquirente sulla base del contratto, puo' attendersi. Cio' vale anche per gli usi speciali, nella misura in cui sia stato pattuito dalle Parti alla conclusione del contratto. Nel caso di inosservanza, l'acquirente ha diritto ad una riparazione o sostituzione, a sua scelta.
  2. Oltretutto, il venditore garantisce l'acquirente da tutti i difetti che si manifestano, coerentemente con la seguente logica: entro due anni dalla consegna all'utente finale: le spese di riparazione ovvero di sostituzione, ivi comprese le spese di trasporto e di spostamento, sono a carico del venditore; entro tre anni dalla consegna all'utente finale: le spese di riparazione ovvero di sostituzione, ivi comprese le spese di trasporto e di spostamento, saranno per metà a carico del venditore;
    Il venditore si impegna a effettuare la riparazione al più presto possibile entro termini ragionevoli fissati nella notificazione dell'acquirente mediante riparazione o sostituzione della consegna difettosa.
  3. Il venditore si impegna a sostenere tutte le spese fatte per ovviare ai difetti per i quali è responsabile in virtù di quanto disposto nel paragrafo 1.
  4. Nel caso di inadempienza di tali obbligazioni di riparazioni e/o inosservanza dei termini fissati, ovvero nei casi di urgenza, l'acquirente ha il diritto di agire per conto e rischio del venditore, delegandone eventualmente le mansioni ad un terzo, purché il venditore ne venga informato al più presto possibile.
  5. Il venditore garantisce l'acquirente da azioni legali intentate da terzi per difetti nelle cose da consegnare, o a causa di un'azione o inadempienza del venditore, del suo personale o terzi, coinvolti o implicati nell'esecuzione della consegna.
  6. L'acquirente ha il diritto di imputare tutte le spese dei danni di cui al presente articolo alle fatture del venditore, purché cio' venga corroborato e dimostrato.

 

Articolo 11 – fallimento o (provvisoria) sospensione di pagamento dell'impresa del venditore

  1. Nel caso di fallimento o di (provvisoria) sospensione di pagamento e/o liquidazione dell'impresa del venditore, l'acquirente ha il diritto di risolvere il contratto in tutto o in parte, senza costituzione in mora e senza decisione giudiziale, e senza essere tenuto ad un risarcimento dei danni – mantenendo salvi i suoi diritti.
  2. In questo caso, tutti i crediti che l'acquirente vanta o vanterà nei confronti del venditore, saranno immediatamente e totalmente esigibili.

 

Articolo 12 – diritti di terzi

Il venditore garantisce l'acquirente da ogni forma di violazione dei diritti di terzi eventualmente a causa della commercializzazione da parte dell'acquirente della merce acquistata presso il venditore e risarcisce l'acquirente per tutti i danni e spese da sostenere o sostenute.

 

Articolo 13 - responsabilità

Il venditore garantisce l'acquirente da ogni azione intentata a suo carico, a causa del fatto che la cosa vendita dal venditore apparentemente è affetta da un difetto che cagiona un pregiudizio a terzi.

 

Articolo 14 - pagamenti

  1. L'acquirente si impegna a soddisfare le obbligazioni di pagamento secondo le modalità pattuite. Fermo restando il diritto dell'acquirente a compensare le somme esigibili al venditore con le somme dovute allo stesso, a qualsiasi titolo.
  2. Nel caso di consegne parziali, il pagamento sarà dovuto all'ultima consegna parziale, a meno che le consegne parziali non avvengano su esplicita richiesta dell'acquirente o se l'acquirente ha dato il nulla-osta alla consegna scaglionata.
  3. Non appena tutti gli elementi risultanti nella bolla saranno stati consegnati, si potrà procedere alla fatturazione.

 

Articolo 15 – inadempienza o negligenza

Il venditore viene presunto in stato di morosità ed è tenuto a indennizzare l'acquirente di pregiudizi, spese ed interessi nel caso agisce contrariamente al presente contratto ed alle condizioni generali di compravendita.

 

Articolo 16 – commissione del contenzioso per l'arredamento dell'alloggio

Il venditore si conforma alla decisione della commissione nazionale del contenzioso, se cio' comporta il fatto che l'acquirente venga sottoposto ad un'obbligazione unicamente a seguito di un vizio nei prodotti forniti e/o una parte di questi, o a seguito di un vizio occulto, purché il venditore abbia avuto l'occasione di valutare il reclamo e l'abbia dichiarato infondato. Il venditore dovrà rimborsare all'acquirente la somma comminata a quest'ultimo sulla base del parere vincolante, fra cui l'indennità per il reclamo, le spese di istruzione, e le altre spese comminate a carico dell'acquirente.

 

Articolo 17 – rapporto commerciale durevole

Nel caso di sussistenza di una relazione commerciale durevole instaurata fra il venditore e l'acquirente, questa potrà essere cessata dal venditore con un preavviso di un anno.

 

Articolo 18 - divisa

Il prezzo di acquisto e di vendita viene espresso in Euro. Ogni altra divisa, sarà convertita in Euro in base al corso di quella data, più precisamente al corso medio per il trasferimento del denaro su conto nel mercato valutario europeo. Il pagamento avverrà in Euro convertiti al citato cambio del giorno applicabile al momento della chiusura dell'ordine.

Quanto su enunciato non è di applicazione se il pagamento ha luogo in divisa estera ad istanza dell'acquirente.

 

Articolo 19 – diritto applicabile

  1. Gli accordi conclusi fra acquirente e venditore vengono regolati esclusivamente dal diritto nazionale dell'acquirente.
  2. Eventuali controversie che dovessero sorgere fra acquirente e venditore vengono deferite al giudice competente del circondario dove è stabilito l'acquirente.
  3. Le presenti regole sono da intendersi come integrazione alla legislazione nazionale dell'acquirente.

 

Articolo 20 – testo delle condizioni di compravendita

Le condizioni generali di acquisto sono state originariamente redatte in lingua neerlandese.
Nel caso di utilizzo di uno dei testi tradotti, prevale il testo neerlandese in caso di mancanza di chiarezza della traduzione utilizzata.


* Compatibilmente con la Direttiva Europea in ordine ad alcuni aspetti della compravendita ed alla garanzia prestata per i beni di consumo, il consumatore ha diritto di presentare reclamo due mesi dalla consegna.